Home » Famila: scatta la perquisizione alle casse | Massima allerta per tutti

Famila: scatta la perquisizione alle casse | Massima allerta per tutti

Famila nella bufera e alta allerta
Famila – Depositphotos – Laterradelgusto.it

Una terribile bufera si è stagliata sulla catena di supermercati Famila. Si parla di perquisizioni.

A quanto pare Famila si sta ritrovando a passare ancora una volta un periodo particolarmente difficile per via di una bufera che l’ha colpita. Visto il periodo assai difficile che l’Italia sta attraversando da una parte non  c’è molto da stupirsi per il fatto che il clima nel quale molte persone, soprattutto lavoratori dipendenti, sono costretti ad operare sia decisamente pesante e complesso.

Fare la spesa purtroppo per tanti individui è ancora un’ardua impresa a causa dei continui rincari e della forte crisi che stanno imperversando sul nostro Paese. Pertanto sono sempre  più numerosi coloro che si affidano ai discount al fine di rimpolpare le loro dispense. Ciononostante anche un iper come Famila continua a mantenere il suo zoccolo duro di clientela.

Le menti che stanno al comando infatti continuano ad essere in perpetuo movimento al fine di inventarsi sempre nuovi escamotage, al fine di dare vita ad accattivanti occasioni, sia per quel che riguarda i prodotti a prezzo scontato che la possibilità di portare a casa oggettistica o elettrodomestici attraverso la raccolta punti.

Famila e l’importanza dell’etica del lavoro

Come già accennato, pur essendo un periodo tutt’altro che roseo quello in cui ora stiamo navigando, è essenziale per coloro che lavorano in un supermercato, soprattutto a diretto contatto con la clientela, riuscire a mettere da parte i propri problemi personali e mantenere un immagine rassicurante per gli avventori, sul lavoro.

Un vecchio detto infatti recita i panni sporchi si lavano a casa. Questo a quanto pare è quello che pare essere accaduto, stando ad una recensione di un cliente che non è rimasto affatto ben impressionato dall’operato di un dipendente, che ha deciso di affidarsi alle pagine di Trustpilot per dare voce al suo sdegno.

Famila nella bufera e alta allerta
Famila – Trustpilot –
Depositphotos – Laterradelgusto.it

Cliente costretto alla perquisizione

La dinamica del fatto in maniera precisa non è stata descritta. Stando però a quanto riportato, pare che la direttrice di un punto vendita Famila abbia costretto un cliente ad una vera e propria perquisizione. L’operazione si è dovuta ripetere per ben cinque volte, senza risultati, prima che l’uomo perdesse la pazienza.

La cosa a quanto pare avrebbe anche leso nel profondo la privacy del cliente, che non ha affatto gradito l’accaduto. Non essendoci però nessun dettaglio sulla faccenda a monte, non si sa se la perquisizione sia stata dovuta ad un semplice eccesso di premura da parte delle direzione, magari poiché già provata da altri cattivi episodi, avvenuti in precedenza. Un nuovo punto su cui avranno trovato di che lavorarci sopra.