Cosa sono le criptovalute. Come guadagnare e i rischi delle criptovalute e bitcoin

Se vuoi condividi: grazie!

Le criptovalute sono una tipologia di moneta digitale che viene creata tramite un sistema di codici. Tutte le criptovalute hanno una funzione autonoma, nel senso che non prescindono dalle tipiche funzioni dei sistemi bancari e governativi

Criptovalute, Bitcoin, eToro

In questo modo, le monete digitali hanno intrapreso una crescita esponenziale, dato che non si fanno condizionare dall’inflazione ed evitano tutto questo. Le criptovalute si trasferiscono tra pari, ovvero con una tecnologia denominata peer-to-peer (p2p).

Si tratta di una tecnologia in cui i nodi non vengono gerarchizzati, ma sono equivalenti.

Come funzionano le criptovalute

Tali monete, quantomeno la maggior parte, hanno una propria origine digitale e vengono generate da un’operazione chiamata mining. Si tratta di un termine che prende origine dal gold mining, ovvero dall’attività di estrazione dell’oro.

Durante questo processo, i PC risolvono dei complessi problemi matematici che vanno a generare monete digitali. Qui, avrete anche la possibilità di scegliere se comprare criptovalute dai broker al fine di inserirle o spenderle attraverso i wallet, ovvero i portafogli digitali.

L’attività di mining è un’attività detta libera. Questo vuol dire che tutti possono dare origine alle  criptovalute.

Conosciamo le principali criptovalute

Le criptovalute sono tante, queste monete digitali possono essere suddivise per nome e sono:

  • Bitcoin: fondata nel 2009 da Satoshi Nakamoto. Si tratta della prima criptovaluta decentralizzata che è entrata a far parte del mercato;
  • Ethereum: rivale numero uno del Bitcoin;
  • Ripple: una nuova criptovaluta che è diventata un’ottima opportunità per investire. Risulta prettamente connessa e anche supportata da diverse banche sin dal suo esordio. Viene considerata come la criptovaluta ‘dell’establishment’.
  • Litecoin: è la rivale numero due del Bitcoin, anche se è diventata un’alternativa molto più pratica e superiore a Bitcoin. Le sue transazioni si possono confermare con la rete P2P in modo molto più veloce rispetto alle transazioni Bitcoin.

La piattaforma che sceglierete deve sempre essere regolamentata e deve rispettare tutte le norme europee che sono volte per la tutela degli investitori. Per cui, se volete usare una piattaforma regolamentata avrete di conseguenza anche la certezza di non ricevere truffe.

Fare prestiti e guadagnare con i Bitcoin

Per guadagnare si possono anche usare dei Bitcoin al fine di prestarli a degli imprenditori che vanno a sfruttare la piattaforma per un prestito di Bitcoin peer-to-peer che viene chiamata Bitbond.
Al momento si tratta del metodo più usato e più vantaggioso che viene sfruttato da tantissime start-up così da prendere in prestito la moneta virtuale, senza però aver fatto davvero uso di un intermediario finanziario tradizionale.

Come comprare e vendere criptovalute

Per poter comprare le criptovalute possiamo acquistarle direttamente se già presente sul mercato oppure operando in trading. Se si acquista direttamente la criptovaluta avremo dei vantaggi quando il valore sale.

Per acquistare o scambiare le criptovalute è meglio rivolgersi a tutti i siti certificati e sicuri, così da evitare truffe. Ma prima di procedere conviene sempre rivolgersi ad un exchange o ad un broker.

Gli exchange sono considerati ottimi per andare ad acquistare nuova criptovaluta, così da conservare tutte le nuove monete dei wallet. Ci sono tanti siti consigliati, tra cui il migliore è Coinbase, che oramai da anni è il punto di riferimento per tutti.

I broker, invece, risultano essere la scelta da preferire per chi ha intenzione di fare trading sia nel momento in cui la criptovaluta sale sia quando scende, così da prevedere sempre in anticipo l’andamento del prezzo.

Tra i migliori siti per fare trading sulle criptovalute troviamo eToro, che è diventato in questi anni un punto di riferimento unico per chi ha intenzione di investire sulle criptomonete.

Investire e guadagnare con eToro

Per cominciare a guadagnare con eToro è importante aprire un Conto Demo eToro illimitato.

Infatti, è importante sapere che la prima regola al fine di fare soldi è quella di non perderli inutilmente, questo accade se si apre subito un conto reale.

Quindi, è importante sapere che per fare Social Trading con eToro significa investire su mercati finanziari che possono essere molto volatili (forex, azioni, indici, materie prime, bitcoin) e che hanno degli strumenti derivati quali i CFD di eToro (Contract For Difference, tradotto i Contratti per Differenza), tramite la possibilità di sfruttare la leva finanziaria.

Tale leva finanziaria è un alleato per chi vuole investire, dato che permette di fare degli investimenti in borsa anche con piccole cifre. Da alleato, però, può diventare un possibile nemico nel caso in cui si utilizzi troppo e senza sapere come controllarla e gestirla. Piccoli rendimenti, come ad esempio il 5%, che vengono ottenuti con costanza ogni mese e con pochi rischi, potranno portare ad arrivare ad una performance del 100%, ovvero al tipico “raddoppio” del capitale.

Per farlo è opportuno essere bravi nelle scelte, aumentando la percentuale mensile di rendimento e facendo rimanere i rischi sempre bassi. Inoltre, il momento migliore per replicare un trader è quando è in un periodo di perdita, ovvero Drawdown.

Per aprire il Conto Demo di eToro occorre andare sul sito web, dove vi darà la possibilità di aprire la demo di eT0ro gratuita.La prima cosa da fare è inserire il proprio nome e cognome, email, fare la scelta di un nome utente, mettere il proprio numero di telefono e una password. In ultimo, vanno accettati i termini e condizioni e basta cliccare sul pulsante per l’apertura.

Vantaggi e rischi di investire in criptovalute

Quando si decide di investire nella criptovaluta, avremo tanti vantaggi, ma va posta attenzione anche ai rischi. Prima di tutto, un vantaggio è che con queste valute si può mandare e ricevere denaro in ogni parte del mondo.

Poi, tramite la tecnologia blockchain tutte le transazioni sono disponibili a tutti, ma solo dopo che vengono approvate dalla rete.

In questo modo, le criptovalute permettono a tutti gli utenti di avere il totale controllo delle proprie transazioni, nascondendole nel loro wallet. Così i venditori sono protetti dalle eventuali frodi.

Per quanto riguarda i rischi, qui si deve parlare di volatilità, ovvero il fatto che c’è una limitata quantità di monete trading che sono ancora in fase iniziale. E, infine, ci sono caratteristiche che hanno ancora bisogno di essere ulteriormente sviluppate.

Cosa sono le criptovalute. Come guadagnare e i rischi delle criptovalute e bitcoin

Grazie, nel prossimo articolo parleremo di finanza e imprese: aziende e finanziamenti a fondo perduto 2022

 

Se vuoi condividi: grazie!