Noleggio operativo nella ristorazione: la soluzione per un’espansione sostenibile

Se vuoi condividi: grazie!

Se stai pensando di rinnovare il tuo locale e migliorarne l’aspetto, oltre che alla scelta attrezzature da cucina e da sala è da valutare il noleggio operativo. Spesso la formula giusta per unire innovazione ed un buon risparmio in portafoglio

In considerazione anche del periodo attuale, sviluppare una forma di investimento importante all’interno del proprio ristorante, sia in cucina, ma anche in sala, è un aspetto un po’ problematico. Grandi forme di investimento infatti possono essere fatte solamente da persone che hanno una solida realtà alle spalle e che comunque accettino il rischio di una forma di investimento alquanto problematica da gestire. Effettuare l’acquisto di un macchinario per la cucina o di un grande espositore ad esempio per la sala, come può essere la cantinetta per il vino, è sicuramente un aspetto che toglie al ristoratore liquidità immediata. 

Quest’ultimo aspetto è fondamentale in quanto non può mancare nelle disponibilità del ristoratore per ogni qualsiasi evenienza che debba trovarsi a gestire. Oltre a questo inoltre, l’acquisto di un macchinario va a intaccare comunque un aspetto di scalabilità a lungo andare. Il noleggio operativo permette però con un piccolo investimento mensile di avere a disposizione macchinari eccellenti all’interno del proprio ristorante, e avere una disponibilità di liquidità molto buona. Che sia la cantinetta per i vini, un abbattitore o un qualsiasi altro prodotto e macchinario da posizionare in cucina o in sala, il noleggio operativo è infatti la soluzione ottimale per i ristoratori.

La Cantinetta dei vini
È possibile infatti grazie al noleggio operativo, poter esporre all’interno del proprio locale un’ottima cantinetta per i vini.  Tale aspetto è da tenere in considerazione in una forma di miglioramento dell’appeal del ristorante. Decidendo di acquistare una cantinetta per i vini con la modalità del noleggio operativo inoltre, non si effettua una dispersione della liquidità ed il ristoratore ha comunque una determinata ed importante capacità di poter spendere e investire in altri macchinari, senza aver effettuato un investimento importante in termini di liquidità e di spesa. 

I flussi di entrata quindi saranno sicuramente maggiori rispetto a quelle di uscita in quanto le entrate economiche generate della cantinetta dei vini, che è sicuramente un aspetto prioritario nelle casse del ristorante, permetteranno un facile investimento in altro macchinario. Tutto questo ovviamente è possibile solamente però con la formula del noleggio operativo in quanto tramite delle piccole rate mensili (o bimensile o trimestrali), sarà possibile avere all’interno del proprio locale una splendida cantinetta di vini.  Attenzione! Per chi non è molto pratico, ricordiamo inoltre che i canoni delle rate sono deducibili al 100% e questo non fa altro che aumentare l’appeal di tale tipologia di acquisto.

L’abbattitore in cucina
Un secondo strumento che non può assolutamente mancare interno della cucina, è l’abbattitore. Chiaramente questo strumento, soprattutto se è di buona qualità e di un  processo produttivo importante, ha un costo notevole. L’abbattitore è però fondamentale in quanto permette di conservare i prodotti in frigorifero e nel congelatore grazie al rapido abbattimento di temperatura del cibo. In particolare, con il crescente utilizzo del pesce crudo, il ruolo dell’abbattitore è fondamentale in quanto permette il prolungamento della vita media del cibo e contrasta la crescita batterica al suo interno. Tutti noi sappiamo che i batteri si moltiplicano velocemente a temperature ambiente, mentre l’utilizzo di un abbattitore permette di porre la parola fine a tutti i batteri. L’acquisto di un abbattitore, utilizzando la formula del noleggio operativo permette quindi al ristoratore di ampliare la propria capacità produttiva, ottimizzare i costi e programmare meglio anche la produzione di cibo. Si va incontro quindi ad un concetto di economia di scala, che è immediatamente collegato ad un aumento dei flussi di cassa in entrata. 

Più forni, più capacità produttiva
Non può mancare ovviamente all’interno di una cucina, un’eccellente forno.  Maggiore la dimensione del ristorante, maggiore è la capacità che il forno deve avere.  Se il ristorante ha ambizioni di espandersi o comunque vuole mantenere una buona gestione della cucina, l’utilizzo di un secondo o terzo o quarto forno, permette di ottimizzare i tempi di uscita dei prodotti e quindi una maggior soddisfazione dei clienti. Una minor attesa  dei piatti pronti infatti fa aumentare la soddisfazione dei clienti, i quali torneranno sicuramente all’interno del ristorante. Come abbiamo detto il forno è un macchinario molto costoso, ma che può essere chiaramente installato all’interno della cucina del ristorante grazie alla formula del noleggio operativo, mantenendo comunque una notevole liquidità immediata da parte del ristoratore.

E l’acqua?
Sono innumerevoli gli strumenti che possono essere acquistati dal ristoratore per migliorare il proprio ristorante all’interno del concetto del noleggio operativo. Un esempio semplice ma inconfutabile è anche il distributore dell’acqua, che rimane comunque una fonte primaria di risparmio se ben gestita e se acquisita con la modalità del noleggio operativo.  

In poche parole tutto quello che è presente all’interno di un ristorante, sotto forma di strumentazione idonea per produrre cibo e per aiutare i camerieri e cuochi a sviluppare dei deliziosi pranzetti, può essere ottimamente acquistato tramite il noleggio operativo al fine di avere una liquidità immediata assolutamente eccezionale.

Scopri li blog magazine del Noleggio Operativo

noleggio operativo alungo termine per la ristorazione, arredamento, attrezzature

 

Se vuoi condividi: grazie!
Pentole Professionali